25 ottobre 2016 | by La Redazione Sicilia
Il gruppo Idv ribadisce il proprio voto negativo al consuntivo 2015

NISCEMI Nuovamente all’ esame del Consiglio comunale martedì prossimo il conto consuntivo 2015 bocciato qualche settimana fa dal civico consesso con 7 voti dei consiglieri di opposizione. E il gruppo di Italia dei Valori fa già sapere che ribadirà il suo “no”. «Abbiamo già espresso – viene comunicato in una nota – il giudizio negativo, […]

NISCEMI Nuovamente all’ esame del Consiglio comunale martedì prossimo il conto consuntivo 2015 bocciato qualche settimana fa dal civico consesso con 7 voti dei consiglieri di opposizione. E il gruppo di Italia dei Valori fa già sapere che ribadirà il suo “no”.
«Abbiamo già espresso – viene comunicato in una nota – il giudizio negativo, soprattutto in merito alle delibere 122/2014 e 2-2015 relative al servizio raccolta rifiuti.
Abbiamo anticipato gli organi di controlli, per aver denunciato con diverse note, interrogazioni, mozioni la problematica rifiuti. Il dirigente regionale Salvo Cocina dà ragione alle nostre osservazioni.
Infatti, ha chiesto una dettagliata relazione in merito alla proroga, e ai precedenti affidamenti, alle modalità di svolgimento della raccolta, ai dipendenti utilizzati, in particolare ai comunali, ai controlli svolti, alle eventuali penalità applicate all’ impresa, nonché tutti gli atti a supporto di tali procedure».
I consiglieri Idv Giuseppe Rizzo e Sandro Tizza poi dicono «di non avere compreso la nuova convocazione del Consiglio comunale, anche perché il rendiconto dell’ esercizio finanziario 2015 non ha avuto dalla bocciatura ad oggi modifi che strutturali e sostanziali, quindi le indicazioni del commissario regionale ad acta, Nicolò Lauricella, lasciano il tempo che trovano, tenuto conto che lo spirare del termine per l’ eventuale azione sostitutiva, da parte del commissario ad acta, avverrà il 27 ottobre. Sino a tale data è nella facoltà del Consiglio comunale, per esso del presidente dello stesso consesso, effettuare una verifica della volontà del consiglio circa l’ approvazione del rendiconto 2015, mediante nuova convocazione, il tutto per una giurisprudenza acquisita. La nostra perplessità è nelle indicazioni del commissario che indica “nella facoltà del consiglio comunale e per esso il presidente” la convocazione del consiglio. Poniamoci delle domande: perché il presidente del consiglio ha convocato l’ assise comunale? Perché non ha ritenuto necessario agire su istanza di 5 consiglieri comunali della maggioranza di governo? Noi continuano a sostenere il nostro voto contrario, con l’ auspicio di una verifica immediata sulla legittimità degli atti amministrativi.
122/2014 e 2-2015 della giunta municipale relative al servizio raccolta rifiuti».



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
Italia dei Valori - Sicilia | Tutti i diritti riservati ©